Crea sito

>>Spiral Crush – Electric Life

Spiral Crush è una band alternative rock/alternative metal per gli amanti di artisti come Foo Fighters, AC/DC, Sponge, Toadies, Local H, Soul Asylum. La band è formata da Shaun Smail(voce, chitarra), Scott Smail(batteria) e Jimmy Conrad(basso). Il loro sound pieno di energia presenta anche una consistente influenza del rock classico. Qui vi presentiamo il loro album del 2015 ossia Electric Life. System failure lo ha ascoltato e quelle che seguono sono le nostre considerazioni a riguardo.

L’album parte con Let it go dalla chiara influenza hard rock e subito possiamo apprezzare una delle peculiarità di questa band: stiamo parlando dei riff alquanto potenti che ritroviamo in tutte le loro canzoni. Già da questo primo pezzo possiamo ammirare quanto sia carismatico il cantato di Shaun Smail. Poi arriva Magnum e la potenza sonora aumenta e si passa all’alternative metal. L’inizio del pezzo è una vera e propria cavalcata sonora trascinante. Questo pezzo ci fa pensare a Soundgarden.

Poi arriva One shot che sembra continuare la canzone precedente per sonorità ed ispirazione. In questa band di sicuro è da notare l’uso di un basso pesante e di una batteria solida e instancabile. Notevoli anche gli assoli di chitarra. Qua e là spunta anche qualche somiglianza con AC/DC, come già accennato. Pensiamo anche ad Audioslave ascoltando questa band.

Get it on presenta sferzate sonore davvero taglienti in stile hard rock classico ed è qui che pensiamo anche a Led Zeppelin. Alcuni passaggi di questa canzone sono proprio avvolgenti e ci coinvolgono non poco. Senza dubbio anche questa canzone porta la mente ad Audioslave. Poi arriva la title-track Electric Life e qui abbiamo sonorità in stile Foo Fighters, sonorità che tendono anche verso l’alternative rock.

Dopo arriva How can this be wrong che presenta altre sonorità incalzanti ed un’ispirazione alquanto sofferente e malinconica. È un pezzo proprio interessante che si fa strada in mezzo agli altri e che cerca di farsi notare. Anche qui pensiamo ad Audioslave. Love like murder è una “perla” alternative metal che porta subito la mente a Velvet Revolver. Questa è una delle migliori canzoni dell’album insieme alla precedente. È qui che basso, chitarra e batteria procedono in un’armonia strepitosa.

Ci dirigiamo verso la fine dell’album e incontriamo Never say die che sembra una sorta di completamento/digressione della canzone precedente. La seguente è Let the good times roll. In questa canzone troviamo ancora sonorità alternative rock, hard rock e alternative metal in modo stupendo. Qui come altrove il cantato di Shaun Smail è proprio smagliante non c’è che dire! See it in my eyes chiude il tutto con i suoi 4 minuti di alternative metal oscuro ed ammaliante. È questo il pezzo più interessante dell’album a nostro giudizio. È questa la linea da seguire per questa band per avere tanto successo e fama…

Spiral Crush è una band che non passa inosservata. La loro fusione di alternative rock, alternative metal e hard rock risulta proprio intrigante e travolgente. Spiral Crush con Electric Life ci propongono fiammate metal imponenti, scariche elettriche impressionanti. Ascoltarli ti entusiasma a dismisura!

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




*