Crea sito

>>Someone – Lullabies For Amelia

Lullabies For Amelia è un concept-album che tratta di un una ipotetica figlia a cui l’artista, Someone(nome d’arte di Jacopo La Posta) immagina di dedicare dei brani d’amore. In bilico fra cantautorato ed elettronica, Someone ha autoprodotto negli anni vario materiale sparso. Dopo aver calcato palchi di rilievo in Italia, Inghilterra e U.S.A. con la band I Am The Distance, ha pubblicato a Gennaio 2017 il su citato E.P. “Lullabies for Amelia”. System failure lo ha ascoltato e quelle che seguono sono le nostre impressioni a riguardo.

Con sonorità alternative rock/britpop che fanno pensare sicuramente ai Coldplay Someone ci offre canzoni dolci ed ammalianti che tanto accarezzano i cuori di sognatori ed idealisti. La sua musica trasmette amore e poesia in grande quantità. Someone con un’elettronica ricercata e con un cantato soffice e leggiadro riesce a generare atmosfere delicate, lucenti, atmosfere attraversate spesso da una brezza di malinconia, atmosfere sonore piene di intensità e trasporto.

Nella splendida Broken Arrow Someone riesce ad esprimere il meglio di se stesso: questa canzone arriva al nostro petto come un dardo infuocato, una canzone che ci emoziona davvero tanto. John Doe, invece, ci fa pensare anche a Radiohead per alcune suggestioni sonore che contiene, suggestioni sonore che cedono lievemente all’indietronica oltre che ad un ambient/synthpop alquanto sognante. Il beat della canzone poi è quasi trip hop.

Ascoltando Someone pensiamo anche a band postrock come Boards of Canada e God Is an Astronaut. Il mondo sonoro di Someone è pieno di colori caldi, è pieno di intimismo: è un mondo sonoro elettrizzante e toccante allo stesso tempo. Queste parole sono dettate anche dall’ascolto di Ordinary World.

Someone con Lullabies For Amelia ricerca la profondità, ricerca altezze siderali. Questo artista ci porta in una dimensione onirica e surreale magnifica, stupenda. Non possiamo che apprezzare le intuizioni sonore a nostro giudizio geniali di Someone: il suo sound è unico, originale, un qualcosa di mai sentito…Uno dei punti forti di Someone è il cantato: la sua voce oltremodo delicata arriva come un tocco vellutato capace però di smuovere montagne o capace di condurci nello spazio profondo. Inoltre, le sonorità di Someone sono molto adatte anche ad una colonna sonora di un film, è innegabile. Queste quattro canzoni che abbiamo ascoltato sanno di poco: aspettiamo un album da questo artista, un album nel quale Someone potrà esprimere al completo il suo grande talento. Ed è proprio il suo talento ad averlo portato sulle pagine html di System failure….

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




*