Devil Electric – Devil Electric

Oggi vi presentiamo i Devil Electric. La band è formata da Pierina O’Brien (Vocals), Christos Athanasias (Guitars), Tom Hulse (Bass, Vocals) e Mark Van De Beek (Drums). Quello di cui parliamo è il loro album omonimo. System failure lo ha ascoltato e quelle che seguono sono le nostre impressioni a riguardo.

Devil Electric offre un’interessante connubio tra doom metal e stoner metal e il loro album omonimo è chiara dimostrazione delle nostre parole. Ascoltando tale album la mente va a band come Fu ManchuKadavar e Black Sabbath. I pesanti riff che creano un’atmosfera alquanto oscura sono impreziositi dal cantato strabiliante di Pierina O’Brien che arriva come lama di coltello al nostro petto già lacerato da heavy riff di grande consistenza, un cantato alquanto malinconico e sofferente. E queste parole sono dettate dall’ascolto di Shadowman, perla doom metal.

Più ci si addentra nell’album e più si scopre di essere entrati nella foresta magnetica ed ammaliante di Devil Electric, una band che ti attira come un fiore maledetto. Inoltre i passaggi hard rock immergono la nostra mente e la nostra immaginazione in sonorità e suggestioni di decenni fa. I muri sonori che riesce a creare questa band sono davvero impressionanti e oltremodo pungenti.

Uno dei pezzi migliori dell’album a nostro giudizio è Monolith con i suoi riff affilati come gli artigli di una tigre. E’ una canzone oltremodo elettrizzante e sconvolgente. Anche con The dove and the serpent non si scherza proprio, assolutamente! Anche qui c’è tanto doom metal!

Di seguito il video di Hypnotica, una delle tracce che più ci ha colpito di questo album: un’intensa cavalcata sonora che sembra voler essere il manifesto della musica di Devil Electric. Cosa la rende così particolare? L’aggiunta di tanta psichedelia a quello che già offrono di interessante i Devil Electric. E si, perché la loro musica ci risulta tanto ma tanto interessante….

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*